giovedì 20 gennaio 2011

Le Cuspidi, queste sconosciute...

Capita spesso di trovare nelle discussioni sui forum astrologici riferimenti alle cuspidi dei segni e delle case, ma chi usa questo termine commette due errori abbastanza importanti, seppure senza rendersene conto.
Zodiaco di Dendera
Innanzitutto cuspide deriva dalla parola latina "cuspis, cuspidis" che significa: punta di lancia ed oggi i suoi significati principali sono: in architettura "cuspide di una chiesa in stile romanico o gotico, sta a indicare la parte alta e terminale della facciata, costituita da un triangolo  di solito ornato o forato, con un vertice in alto";  in armeria (così come già anticamente) "punta di lancia, di freccia"; in geometria "punto doppio di una curva piana, in cui la curvatura cambia direzione".
In astrologia la parola cuspide è usata per indicare il confine tra due segni zodiacali o tra due case, uso ormai divenuto talmente comune e accettato che sarebbe assolutamente inutile cercare di cambiarlo.
Ma vediamo perchè la parola cuspide viene usata in maniera impropria nei due casi, e precisamente quando si parla di segni zodiacali la cuspide tra due segni proprio non c'è e pertanto non bisognerebbe usarne il significato, si dovrebbe invece parlare a tutti gli effetti di "confine", quando si parla di case invece la cuspide c'è e dovrebbe essere usata come significato ma viene invece usato il significato di confine che con la cuspide non c'entra per nulla.... a volte gli astrologi moderni vanno in confusione con poco....

1) Cuspide nei Segni Zodiacali.

Qui si dovrebbe parlare sempre e solo di "confine, bordo, limite" non di cuspide, il primo grado di un segno non è più alto del trentesimo o viceversa, non ci sono punte o spigoli, c'è solo un confine, pertanto in questo caso si dovrebbe parlare semplicemente di uso improprio del termine da un punto di vista filologico, un uso però ormai invalso da secoli e quindi tanto vale tenerlo così com'è.

Tutto potrebbe finire qui, se non ci fosse l'abitudine da parte di molti astrologi moderni a classificare le persone nate con il sole cosidetto "in cuspide" nell'ultimo grado di un segno o nel primo grado di quello seguente come appartenenti ad una razza mista, così che una persona nata con il sole negli ultimi gradi del Cancro o nei primi gradi del Leone non sarebbe proprio del Cancro o del Leone ma avrebbe caratteristiche miste tra i due, una specie di Cancrone o di Leancro, quello che più vi piace...

Naturalmente tutto questo non è mai stato previsto e descritto dall'astrologia classica in uso fino agli inizi del XX° secolo, e ancora oggi, se Dio vuole, sono  un buon numero gli astrologi che considerano il sole totalmente in un segno fino all'ultimo minuto secondo, per cui se ad esempio il sole è al 29° 59' e 59'' del Cancro si parla di Cancro e basta.
In questo post l'analisi astrologica di un personaggio famoso nato, secondo alcuni sprovveduti, in cuspide e che dimostra quanto sbagliata, inutile e dannosa sia questa regola inventata dagli astrologi moderni..

Di solito i dubbi nascono quando si dà troppa importanza al Sole in un tema natale, sottovalutando invece l'importanza dei pianeti più interni e cioè Venere, Marte e sopratutto Mercurio, pianeti che sono sempre abbastanza vicini al sole e quindi possono trovarsi molto spesso nel segno adiacente.

Può capitare benissimo il caso di una persona con il sole all'ultimo grado della Vergine, con Mercurio più Marte e Venere in Bilancia e se ci aggiungiamo magari anche la Luna, ecco che in modo perfettamente logico e conforme alle regole dell'astrologia questa persona manifesterà un carattere misto Vergine e Bilancia, senza per questo dover scomodare improbabili influenze sul Sole da parte del segno contiguo.

La sudddivisione del cerchio zodiacale tra i 12 segni è assolutamente simbolica, non ha niente a che vedere con l'effettiva disposizione in cielo delle costellazioni omonime, ad ogni segno è stato assegnato un arco pari a 30° e su questi gradi esso esercita la sua influenza a prescindere se un pianeta vi è appena entrato  o si trova a metà del percorso.

Per ulteriori spiegazioni sull'argomento dei segni zodiacali e costellazioni qui trovate un post recente sulla differenza tra segni e costellazioni.

2) Cuspidi delle Case Astrologiche

Con la stessa logica usata più sopra anche l'uso del termine cuspide per indicare il confine tra due case astrologiche contigue potrebbe sembrare  improprio ma qui invece è necessario fare una piccola digressione sul significato del termine casa astrologica e sul suo uso, da cui si vedrà che il termine cuspide  è esattamente il termine più adatto a definire  quel punto situato sul circolo zodiacale di massima potenza simbolica ma che molti considerano sbagliando, come una separazione tra una casa e l'altra.

Le case astrologiche sono partizioni del cielo che servono per stabilire un collegamento tra la posizione  dei pianeti e un dato luogo sulla terra durante il loro moto nel cielo, chiamato moto primario per distinguerlo dal loro moto secondario o siderale (cioè il moto dei pianeti rispetto alla sfera delle stelle).
Attraverso questo collegamento le case sono state usate sin dal principio come significatrici di ciò che è terreno, relativo a ciò che accade al nativo sulla terra, creando quindi una netta distinzione tra ciò che è celeste (i segni) e ciò che è terrestre (le case).
Uno dei più grossi delitti commessi dai moderni praticanti dell'Arte Astrologica, nei riguardi proprio dell'Arte stessa, è il rimescolamento di tali proprietà, con lo scambio dei significati tra segni e case, ma questo è un altro discorso e ci tornerò sopra con un altro post.

All'inizio, più o meno 4000 anni fa, quando l'astrologia era astronomia e tutto si svolgeva osservando direttamente le stelle nel cielo, questo non era diviso in 12 case ma semplicemente in due parti rappresentanti il cielo sopra e sotto l'orizzonte, con i punti dove il sole tramontava e nasceva a fare da angoli principali del tema.
Il termine oroscopo definisce proprio l'ascendente, il segno che sorge all'orizzonte in un dato luogo.
In seguito venne ad aggiungersi un altro punto facile da vedere e calcolare, l'azimut e quindi con lui il Nadir, oggi il MC (Medium Coeli) e IC (Imum Coeli) e con questi due punti il cielo veniva diviso in quattro quarti.
Questa divisione aveva molto in comune con la pratiche di divinazione affidate alla lettura del fegato di animali sacri (epatoscopia), fegati che venivano divisi, dai sacerdoti addetti ai riti, in zone aventi un riferimento ai punti cardinali.

Seguì anche una divisione in otto che ebbe poca fortuna, la divisione in dodici poteva soddisfare molto meglio le necessità di abbinamento tra segni e case e tra case e pianeti, inoltre permetteva una migliore definizione e suddivisione degli eventi che caratterizzano la vita dell'uomo e che sarebbero diventati col tempo caratteristici di ogni casa.
Per molto tempo le case coincisero con i segni e si contavano considerando come prima casa il segno in cui cadeva l'ascendente, pratica ancora oggi usata da molti astrologi.
Non era una divisione così dettagliata come la suddivisione dei fegati di animale che poteva raggiungere le 16 parti ma ne era una evidente simulazione.

Sappiamo che già al tempo di Marco Manilio (4 d.c.) le dodici case  erano di uso comune e da qui in poi il problema fu solo il decidere quale sistema scegliere per suddividere i 360° passando dai quarti ai dodicesimi.

Volendo mettere l'uno sull'altro tutti i libri scritti sull'argomento del calcolo delle case, la cosìdetta domificazione, la pila sarebbe così alta che saremmo costretti a servirci di una scala da pompieri per arrivare a posare gli ultimi volumi, siccome la domificazione non è nemmeno il tema del post lascio che ognuno sia libero di pensare che il miglior sistema tra tutti è quello che sta usando in questo momento.

Il vero problema infatti non è calcolare dove cadono le cuspidi delle case ma è invece l'uso errato che se ne fà.

Il primo a menzionare la regola secondo la quale i pianeti devono essere considerati in una casa  anche se sono posizionati fino a cinque gradi in quella precedente è stato Tolomeo (180 D.C.), e da quì in poi, attraverso i secoli, le cose si sono talmente ingarbugliate e confuse, causa mancanza di testi, errori di trascrizione, difficoltà a tradurre gli originali, confusione nel capire le intenzioni di chi aveva scritto ecc. ecc. che tuttora nessun studioso di astrologia può dire di aver capito esattamente cosa ne pensasse Tolomeo, i suoi posteri e perchè la pensassero così.
Una cosa è però certa, a prescindere dal sistema di domificazione usato, tutti gli astrologi del passato (e moltissimi anche del presente) hanno sempre fatto cadere l'inizio di una casa circa 5 gradi prima della sua cuspide, ovviamente anche la fine della casa sarà circa 5 gradi prima della cuspide seguente.

Per le case intermedie non è poi un gran problema, ma se prendiamo in considerazione i quattro angoli della carta natale e specialmente l'Asc vedremo subito che seguire o meno questa regola è di importanza fondamentale.
Considerare in prima casa un Saturno situato ad esempio a 15° Bilancia con ASC a 19° Bilancia determina una differenza assolutamente non trascurabile nella lettura del tema, avere Saturno in 1a o 12a casa fa una enorme differenza per qualsiasi individuo.

In quanto alla pratica astrologica essa dice che le cose stanno proprio così, un pianeta influisce su una casa tanto più in maniera evidente quanto più vicino è alla sua cuspide, sia che la preceda o che la segua.

I lavori di Gauquelin a metà dello scorso secolo hanno dato una impronta matematica a ciò che gli astrologhi sapevano per esperienza personale, e cioè che più vicino ad un angolo è un pianeta e più forte è la sua influenza, sia che il pianeta segua la cuspide o la preceda.

La conseguenza più immediata di quanto esposto è che le cuspidi sono punti di attrazione e i pianeti acquistano importanza con la vicinanza alla cuspide.

Come in una stanza ricavata in soffitta e posta direttamente sotto al colmo (cioè la cuspide) del tetto  dove al centro si può stare in piedi mentre ai lati l'altezza ridotta del soffitto permette solo di stare seduti, così la cuspide di una casa astrologica segna il punto dove maggiore è la libertà del pianeta di manifestarsi, dove è in definitiva più a suo agio, più forte, mentre più lontano si trova dalla cuspide minore è la sua forza poichè maggiori sono le restrizioni.
Come aiuto per memorizzare quanto sopra, possiamo considerare la cuspide delle case come il luogo centro dell'azione, più lontani si è dalla cuspide più lontani si è dall'azione.

Per quanto precisi possano essere i metodi di domificazione oggi (e con i computer si possono avere precisioni inimmaginabili) le cuspidi delle case non sono dei confini tra le case, quindi in teoria non oltrepassabili, ma sono soltanto dei punti  vicino ai quali maggiore è la forza e quindi l'importanza di un pianeta per ciò che riguarda i simbolismi/significati della casa che inizia con quella cuspide.
Guido Bonatti

Quanti gradi si debbano considerare nella pratica come necessari perchè una cuspide possa, diciamo così, ricevere un pianeta entro i suoi confini non è cosa risolta nè si risolverà mai, le cuspidi sono dei punti "flottanti" e la loro determinazione esatta è importante solo nel calcolo delle direzioni primarie, in tutti gli altri casi in genere si considera valida la regola dei 5°, tenendo conto che le case angolari sono più forti delle succedenti e queste più delle cadenti.

Guido Bonatti (Guidus Bonatus) il più famoso astrologo Italiano del 1300 considerava 8° per le case angolari, 5° per le succedenti e 3° per quelle cadenti.
William Lilly nel 17° secolo seguiva la regola dei 5° ma con assoluta libertà di aumentare o diminuire questo arco a seconda di come gli... pareva.
Ciro Discepolo ai nostri giorni considera invece 3°-4° nelle sue interpretazioni delle Rivoluzioni Solari.

Il mio avviso è che non ha molta importanza quanti gradi si tengano, ma che è importante ricordarsi di considerare sempre questa regola nell'interpretazione di un cielo natale e trattare le cuspidi delle case proprio come cuspidi e cioè punti di massima forza e non come confini.

47 commenti:

nia ha detto...

Finalmente ce l'ho fatta a leggermi con calma questo articolo, che in realtà ho riletto diverse volte.
Vedere il mio tema sotto questa luce ora sembra più semplice, anche se mi si sposta tutto! ^_^
Mi si sposta da come l'avevo sempre interpretato io... io finora avevo sempre considerato le case come luoghi ben distinti e chiusi, con la tua lettura si ha invece una visione più libera, più ampia, meno restrittiva.
In tal senso la domificazione non ha poi così tanta importanza, giusto?
Ho impiegato anche diverso tempo a capire che c'è grossa differenza, giocando con l'orario, tra un pianeta che visivamente sembra entrare in una casa, mentre in realtà c'è appena uscito! Anche in questo caso però, prendendo in considerazione la regola dei 5°, ha sì sempre importanza ma non è poi così rilevante.
Sbaglio?
Grazie per condividere queste informazioni! ^_^
Sereno week-end, ci siamo quasi! Ciao ciao...

Saturnello ha detto...

No, non sbagli, le guerre sul sistema di domificazione più "migliore " degli altri non hanno molto senso, non esistono confini così ben stabiliti da risultare invalicabili.
Anche per il fatto che i pianeti che sembrano stiano entrando in una casa mentre in effetti ne stanno uscendo è proprio il motivo addotto da molti astrologi per spiegare perchè un pianeta davanti alla cuspide di una casa ha ancora molto da dire in quella casa...

Ciao...

Marcello Phoenix ha detto...

Concordo pienamente ...peccato che in rete ci sia però delle vere e proprie pagine disinformarci su questo argomento ....Si trova pure l'interpretazione della Sfumatura da segno a segno ....assurda.

Se questo vale per l'ASC che se è all'ultimo(i) grado(i) si espande con la casa nel segno successivo per il segno Solare non si può fare lo stesso ragionamento!

Marcello Phoenix ha detto...

Dimenticavo sulle Domificazioni stò sperimentando la Topocentrica ....(che mi soddisfa anche a latitudine estrema) ....

Saturnello ha detto...

bah...che ci fosse anche qualcuno che osa dare delle interpretazioni schematizzate per le sfumature tra segno e segno non lo avevo ancora realizzato...ci vuol coraggio però...!
Con il sistema topocentrico ho provato solo qualcosa, veramente poco per dare un giudizio obiettivo e serio, siccome credo fermamente che non esista un sistema migliore degli altri, resto fedele ad Alcabizio per i temi natali, e Regiomontano per l'oraria, solo perchè così ormai sono abituato.

Anonimo ha detto...

carissimi, mi è nato un nipotino il 20 gennaio di quest'anno, alle ore 7,02, a bologna.Mi hanno detto che è cuspide capricorno acquario. Mi dite qualcosa delle ...sue stelle? grazie!

Saturnello ha detto...

Cara/o lettrice/ore, intanto congratulazioni per il nipotino..!!
Purtroppo questo blog non è ancora organizzato per fare consulti astrologici e per di più è mia regola non fare analisi astrologiche dei neonati, ma un paio di cose sulle stelle del nipotino posso dirtele egualmente.
Innanzitutto avendo il sole in Capricorno, anche se all'ultimo grado, è Capricorno e basta, niente cuspidi e niente Aquario, se hai letto il mio post avrai anche capito perchè la penso così, se crescendo avrà qualche "deriva" aquariana nel suo modo di porsi sarà solo per il suo ariete in aquario in 1a casa congiunto al Sole.
Comunque il bimbo è doppiamente capricorno in quanto anche l'ascendente è in quel segno, non credo farete molto fatica ad accorgervene ^_^ te lo dice un capricorno DOC...

Ciao e ancora congratulazioni e auguri per il tuo nipotino

Gianluca ha detto...

mmmm ci s difende con l'astrologia classica però tolomeo non conosceva con precisone le ore noturne ne le longitudini...

Gianluca ha detto...

menzogna i segni corrispondono alle costellazioni soltanto che la precessione degli equinozi li ha fatti slittare di ca 23 gradi rispetto all'origine e sarà così finché l terra ruoterà...

Anonimo ha detto...

ciao ,vorrei chiedere un aiuto. non capisco nulla di calcoli zodiacali, so solo che sono nata in21 marzo 1975 ore 6,45 romania- vaslui -negresti. una vita o pensato di essere ariete ma per una semplice curiosità ho chiesto a un amico se mi può calcolare l'ascendente ...e per me e stato un shock .... non son ariete ma pesce .... con ascendente pesce .... ma se non posso essere cuspide ,io allora che sono ??? pesce o ariete ? grazie

Saturnello ha detto...

Ciao,
o ti hanno fatto i calcoli sbagliati o tu non ricordi bene quanto ti hanno detto...^_^

hai il sole in pesci a 29°57'
mentre l'ascendente è ariete, a 13°32'
se vai su www.astro.com puoi farti da sola il tema natale.

ciao :-)
Saturnello

Anonimo ha detto...

grazie per la sua gentilezza ! penso di aver capito bene in quel che l'amico a detto riguardando i calcoli che lui a fatto anche perché ho chiesto di spiegarmi il perché vedo molti tratti del ariete e molto meno dei pesci ....adesso capisco che e dovuto probabilmente al ascendente... ma ho capito anche che mi devo rassegnare al idea che sono un pesce idea che non amo tanto dato che una vita ho pensato diversamente . tante grazie

Tania Nicolosi ha detto...

Ciao a tutti chi mi sa dire che sono io sono nata il19/02/1981 alle ore 08:40 grazie anticipatamente

Saturnello ha detto...

Ciao Tania,

sei una Pesci con il sole nel primo grado del segno.

L'ascendente non è calcolabile dato che manca il tuo luogo di nascita.

Comunque se vai su www.astro.com e inserisci i tuoi dati di nascita puoi visualizzare il tuo tema natale completo.

Saturnello

Anonimo ha detto...

salve!! sono nata il 23.08 del 1997 e non riesco a capire se sono Vergine o Leone...
grazie in anticipo!!

Anonimo ha detto...

dimenticavo l'ora!!!! alle 14:00

Saturnello ha detto...

sei nata con il sole a 0°23' della Vergine

Saturnello

Cristiana ha detto...

Ciao a tutti! Ho sempre fatto molta confusione con il mio segno...sono nata il 19/02/1990 a Livorno alle ore 00:30, sono cuspide? sono Pesci o Acquario? Grazie!

Saturnello ha detto...

ciao Cristiana

allora...il segno della cuspide ancora non esiste...e sì che mi sembrava di essere stato chiaro nel mio post...va beh...passiamoci sopra...

sei pesci con il sole a 0° 3' appena nel segno dei pesci ma sempre pesci...

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, ho letto il post il più accuratamente possibile ma non sono riuscita a capire tanto bene alcune cose. Vi porto l'esempio. Un mio caro è nato il 21-dic-85 a Sanremo. Mi diceva di essere nato alle 9 ma abbiamo trovato un album di foto che dice 9.40. Le cose cambiano più o meno radicalmente perché in un caso è Sagittario (ultimo grado) con ascendente in Capricorno (28 grado) e nell'altro caso è ascendente Acquario (1°grado). Non capisco se, essendo una cuspide, lui sia quindi "più sagittario" degli altri sagittari... E non capisco cosa comporti il fatto che abbia sia ascendente che segno solare negli ultimissimi gradi.

Altra cosa: ho calcolato il mio tema natale su Oroscopi.com che indica anche le case. Per l'interpretazione mi sono avvalsa di un altro sito, che però non divide le case in base al segno, bensì dice "quinta casa tra Ariete e Toro..." "sesta casa tra Cancro e Leone... " e così via. Perché?

Grazie mille in anticipo per la disponibilità!

Saturnello ha detto...

Ciao

devi aver fatto qualche errore nei tuoi calcoli oppure stiamo parlando di una Sanremo diversa da quella in Liguria...
alle ore 9:00 l'ascendente è a 12°41' in capricorno mentre alle 09:40 è a 23°44' sempre in capricorno...quindi per il segno ascendente non cambia proprio niente.
per quanto riguarda la nascita cosiddetta in cuspide, mi sembrava di essere stato chiaro nel post che non c'è nessuna differenza tra avere il sole al primo o all'ultimo grado o nel mezzo del segno... questa persona con il sole precisamente a 29°26' del sagittario è un sagittario esattamente come tutti i nati col sole in sagittario...poi è il resto del tema a fare tutta la differenza a volte enorme...peccato che tutti si fermino a guardare solo dove è il sole...

per il sito che menzioni, non lo conosco ma comunque dire casa quinta tra ariete e toro in gergo astrologico vuol dire solo che la parte iniziale della casa (con la cuspide)è in ariete e il resto della casa in toro.

saluti
Saturnello

Anonimo ha detto...

Grazie mille... ora ho capito tutto :)

Unknown ha detto...

Ciao! Io sono nata il 16 settembre 1998, alle h.09.20 a Cuneo. Mi aiuteresti a capire la posizione delle stelle?

Saturnello ha detto...

ciao,

mi dispiace ma non faccio analisi dei temi natali sul blog, se vai sul siti di Astrodients qui http://www.astro.com/oroscopo ti puoi far fare il tema natale e anche stampartelo.

posso dirti che sei una Vergine con Ascendente Bilancia

Saturnello

Anonimo ha detto...

La ringrazio molto

ra ha detto...

salve:-)
sono nata il 20 aprile 1987 alle 18.30 , non riesco a capire se sono ariete o toro, nel tema natale ho letto: sole in toro a 0.04 gradi.
ma 0.04 gradi vuol dire proprio appena l'inizio del segno giusto?
perche in questo articolo si dice che le cuspidi non esistono e non hanno senso?
quel momento in cui il segno sta finendo e sta entrando in quello successivo, secondo me c'è un influenza di entrambi i segni,
perche non esiste solo una cosa e solo un altra, io la vedo più a sfumature.. però non ho mai visto una costellazione : i segni (ariete,toro,ecc) sono delle costellazioni giusto?. non le ho mai viste ne studiate. quindi è solo una mia supposizione che quando i segni passano da uno all altro,può esserci un influenza di entrambe i segni,come una sfumatura.

Saturnello ha detto...

Ciao Ra,

beh credo che se non sono riuscito a spiegarmi bene con un intero post sia piuttosto difficile che io possa riuscirci nello spazio di un commento al post.
Devo dire però che i tuoi dubbi sono abbastanza comuni, e derivano soprattutto dalla non perfetta conoscenza delle basi dell'astrologia e principalmente dalla confusione che si fa tra segni zodiacali e costellazioni astronomiche, che sono due cose molto diverse e che non possono essere confuse le une con le altre.
Purtroppo quasi tutti quelli che si dilettano di astrologia per passione ma senza averla studiata a fondo fanno gli stessi errori.

Se vai sul blog e leggi il mio post qui:

http://www.appuntidiastrologia.blogspot.it/search/label/precessione%20equinozi

potrai farti una idea del perché i segni sono delle suddivisioni del tutto "simboliche" di un cielo "simbolico" attraversato dal corso "simbolico" del sole e non hanno a che fare con le costellazioni se non per i nomi e il loro ordine di attraversamento.
I segni zodiacali, non hanno una ampiezza indefinita, sono precisamente di 30° gradi e basta, né un secondo di più o di meno, non finiscono affatto un po' alla volta diventando un segno del tutto nuovo e diverso dopo un periodo di sovrapposizione...o si è di un segno o si è di un altro...e tu sei del toro a tutti gli effetti.

Naturalmente ognuno deve sentirsi libero di accettare la cosa o rifiutarla, io dico solo le cose come sono sempre state insegnate dall'astrologia classica tradizionale.
Se ti va di sentirti un po' ariete chi te lo vieta? io però a questo proposito farei un pensierino a quei pianeti che, secondo l'astrologia, hai nel segno dell'ariete...e allora non avrei bisogno di andare a mescolare le carte con il segno solare... e questo è un consiglio che vale per tutti coloro che hanno dei dubbi come i tuoi...

ciao
Saturnello

Anonimo ha detto...

Ciao Saturnello, io sono del 20 Luglio h 11:15 Cagliari. Immagino mi debba considerare completamente cancro non cuspide...nel mio caso noto però una certa affinità con i segni d'aria; c'è una motivazione astrologica?

ra ha detto...

grazie mille per la risposta, si in effetti io non sono una professionista di astrologia, anche se l'argomento mi affascina e mi interessa molto, da poco sto provando a capirne di più ,ho anche acquistato dei libri,sto aspettando che mi arrivino, tra l'altro un libro di astrologia che spieghi bene questa differenza che hai detto è importante non confondere: segni zodiacali e costellazioni astronomiche, mi sapresti consigliare un libro?. quindi, xche si usa dire "la costellazione del toro,del ariete ,ecc?"
questa sua frase " potrai farti una idea del perché i segni sono delle suddivisioni del tutto "simboliche" di un cielo "simbolico" attraversato dal corso "simbolico" del sole e non hanno a che fare con le costellazioni se non per i nomi e il loro ordine di attraversamento."
però "i segni zodiacali non hanno a che fare con le costellazioni se non per i nomi e il loro ordine di attraversamento"
cosa vuol dire? che i segni prendono solo il nome?della costellazione. che cosa.. devo studiare ancora molto sul astrologia.
Quindi i siti astrologici che parlano anche delle cuspidi, sono professionisti falsi?. per esempio il sito: dichesegnosei.it .

Cosa mi può dire del segno toro? ho letto sul toro sia cose positive che negative,quelle negative che è un segno di terra pratico materialista geloso pigro! ecc , mentre le decadi? ho letto che il segno cambia caratteristiche in base alle decadi.. x es Toro della prima decade è diverso da Toro della seconda e terza decade e cosi via per i altri segni, è vero che la prima decade del toro è dominata dal pianeta venere/mercurio? la seconda decade da venere/luna. terza decade da venere/saturno. ?

Toro ascendente Bilancia è un aspetto positivo?. luna in capricorno.. è molto brutto ,ma compensa con venere in pesci. (?)
Poi volevo dire che ho notato nel mio tema natale che ho i segni e case tutti nel opposto di tutti, x es ho la prima casa in bilancia,che è la casa del ariete suo opposto, seconda casa in scorpione che è la casa del toro suo opposto, quarta casa in capricorno che è la casa del cancro suo opposto e decima casa in cancro che è la casa del capricorno suo opposto, e cosi x tutte le 12 case.. ho dentro ogni casa il suo segno opposto.. e non solo in alcune ma in tutte e 12! è una cosa brutta vero? :-(
è una cosa rara?. Poi i pianeti retrogradi.. non riesco a capire se sia una cosa negativa o positiva. ho 4 pianeti retrogradi.. ma non i pianeti personali ma quelli interpersonali. quelli dopo giove.. Una amica che ha studiato astrologia evolutiva mi ha detto che nulla in astrologia è negativo... ma secondo me si invece! le quadrature opposizioni, esili cadute ecc non sono cose positive.
cmq se l astrologia classica nega le cuspidi, devo studiare la astrologia classica, per lo meno iniziare da li.
cari saluti
ra

ra ha detto...

Scusa , ho scritto tantissimo! , se vuoi elimina il msg ,e se ti va darmi un tuo indirizzo e-mail .
grazie.
:-)

Saturnello ha detto...

la località, il giorno, il mese e l'ora vanno bene ma...l'anno??

Saturnello

Saturnello ha detto...

ciao Ra,

mi ci vorrebbe un libro per risponderti....ma più che altro mi sembri affetta dalla stessa malattia che prende gli studenti in medicina al primo anno di università quando dopo aver letto un po' di libri di medicina credono di avere tutti i sintomi delle malattie più rare e pericolose....non te la prendere, capita a tutti...

la mail per contattarmi è sul blog sia alla pagina dei consulti che a quella personale

Saturnello

Anonimo ha detto...

Giusto!1982!

Saturnello ha detto...

direi che sei un cancro praticamente totale visto che hai anche la Luna in cancro, oltre al Sole e a Mercurio...
ad una occhiata veloce posso dire che se si considerano tutti i pianeti e assi della carta natale hai una preponderanza di pianeti in segni d'acqua che di solito porta ad essere attratti dalle persone di qualità opposta e cioè con preponderanza di segni d'aria, tanto più che hai l'ascendente in Vergine e Venere in Gemelli, quindi atteggiamenti e affettività governati da Mercurio...
Comunque bisogna sempre considerare tutta la carta natale e non ci si può limitare a pochi punti...ma non posso mettermi ad analizzare qui in dettaglio il tuo tema natale.

Massimiliano Ferraro ha detto...

Salve, sono Cristina ho appena partorito un bel bimbo di nome Aaron il 21 gennaio 2016 alle ore 20.07 vorrei sapere informazioni sul segno grazie mille!

Saturnello ha detto...

Ciao Cristina,

felicitazioni e auguri

Aaron è un Acquario a tutti gli effetti

Saturnello

Sandro Simone ha detto...

Ciao Saturnello, il mio commento non è, in realtà...un commento, ma voglio solo farti i miei complimenti. Da molto tempo infatti leggo con piacere i tuoi post, e devo dire che nel tuo modo di scrivere e trattare gli argomenti ho sempre riscontrato molto, molto "buonsenso"...merce rara di questi tempi! Leggerti quindi, è sempre un piacere....un saluto, Alex

Saturnello ha detto...

Ciao Alex,

grazie per gli apprezzamenti,lieto di averti tra gli appassionati di astrologia e lettori del mio blog


ciao
Saturnello

Anonimo ha detto...

Ciao Saturnello, vorrei capire di più a che segno mi avvicino.
Io sono nato il 21 gennaio 1990 alle 07:15 a La Spezia, ti ringrazio in anticipo..

Saturnello ha detto...

Ciao,

beh il tuo cielo di nascita è abbastanza speciale (mi ricordo benissimo quel periodo, e come se me lo ricordo...), anche se sei ufficialmente un Acquario visto che hai il sole nel 1° del segno nessuno se ne accorgerà mai visto che hai la bellezza di cinque pianeti in Capricorno tra cui Saturno e come non bastasse sempre in Capricorno hai anche l'Ascendente per cui sarai per tutti il tipico capricorno...

ciao
Saturnello

Anonimo ha detto...

Buongiorno Saturnello, ho trovato questo articolo molto informativo e affascinante, grazie per aver condiviso le sue conoscenze dell'argomento!
Avrei una piccola richiesta,sono nata il 21 Ottobre 1992 alle ore 22.30 a Romano di Lombardia; mi sono sempre considerata Bilancia con luna in Vergine e ascendente in Cancro, ma girando tra i vari siti (i quali molto probabilmente disinformativi) è venuta fuori la possibilità che possa essere una cuspide Bilancia-Scorpione.
Il dubbio che mi è venuto è: sono effettivamente una cuspide, oppure tutte le caratteristiche tipiche dello Scorpione, che mi appartengono, sono dovute al fatto che lo Scorpione è il segno che domina maggiormente il mio tema natale?
La ringrazio in anticipo nel caso decidesse di darmi una delucidazione al riguardo! Saluti

Saturnello ha detto...

ciao,

sei una bilancia ovviamente, le cuspidi non esistono, con il sole a 28°44'12" in bilancia, Luna in vergine e Asc in cancro, proprio come hai sempre pensato.

Spero invece che tu non sia di quelle persone che a forza di leggere cattiva astrologia credono che il segno dello scorpione sia speciale...in scorpione hai solo mercurio e plutone in stretta congiunzione e quindi lo scorpione influisce sul tuo modo di comunicare e apprendere ma non domina affatto il tuo tema natale, mi dispiace...

D'altra parte hai due pianeti dominanti la tua carta, uno è Giove al fondo cielo, e l'altro, il più importante, è Marte congiunto all'Ascendente che può darti benissimo delle caratteristiche marziane nel comportamento e nell'apparenza...

ciao
Saturnello

Fiorella ha detto...

Ciao saturnello sono un appassionata di astrologia che studio da un po anni .. a proposito sulla argomento cuspide ...io ho il sole in vergine a 5,52 gradi proprio sulla cuspide tra la 4 e la 3 casa (linea dell orizzonte) congiunto stretto a venere 5,50 e urano 5,40 ... uno stellium praticamente ,ma come posso interpretarli ...con i significati di 3 casa o della 4 casa ? ....se sposto la mia ora di nascita anche solo di 1 ora ..li trovo ampiamente già in terza ..puoi aiutarmi per favore? Grazie mille

Saturnello ha detto...

Ciao Fiorella,

beh, come ho spiegato nel post la cuspide delle case è il punto più sensibile e funziona da "attrattore", quindi se hai quello stellium in cuspide di 4a casa deve essere letto come in 4a casa, dove è il problema?
certo che se sposti di un'ora ti cambia di casa lo stellium ma chissà quanti altri pianeti e magari segni zodiacale cambiano di posto...ma è perfettamente normale, in qualsiasi carta se sposti l'ora di nascita di 60 minuti le case si spostano di circa 15 gradi... e allora?
Comunque, giusto per la precisione, l'asse dell'orizzonte non è quello che passa per la 4a casa, che è chiamata anche fondo cielo, ma quello che segna l'inizio della 1a e della 7a...

ciao
Saturnello

Fiorella ha detto...

Grazie per la tua risposta ,scusami in effetti rileggendo non mi sono espressa in modo chiaro , in realtà a me interessava capire se il sole congiunto a urano e venere stavano entrando o uscendo dalla cuspide della 4 casa ? Spostando l ora di nascita 1 ora avanti e un modo per capire la direzione dei pianeti che nel mio caso stanno entrando 3 casa ... puoi confermare? Tra l altro mi interessava conoscere anche la divisione dello zodiaco conscio/inconscio - soggettivo/oggettivo -giorno /notte ecc...
Come ti ho detto sono appassionata di astrologia ho letto molto sul significato simbolico dei pianeti e segni le case ecc ma non so molto sulla tecnica astrologica ... certo l orizzonte e la linea che collega l ascendente al discendente e la linea che collega il fondo cielo cioe la 4 casa con il medio cielo cioè la 10 casa si chiama meridiamo. Potresti consigliarmi un testo sulla tecnica astrologica ? Grazie mille saluti

Saturnello ha detto...

La cuspide costituisce la fine di una casa e l'inizio della seguente e i segni zodiacali e i pianeti in essi contenuti seguono il moto diretto cioè in senso orario da est a ovest.
Per cui dalla 4a passano in 3a e poi in seconda ecc..ecc..ma proprio per il fatto di entrare in una nuova casa dopo aver soggiornato nella vecchia gli astrologi hanno sempre dato ai pianeti già usciti da una casa ma ancora vicini alla sua cuspide i significati di questa e non della casa nuova.
Per consigli di letture ecc..ecc.. puoi scrivermi all'indirizzo e-mail indicato sul blog nella pagina dei consulti o nel profilo.

ciao
Saturnello

Anonimo ha detto...

Buongiorno, scusi per il ritardo nella risposta.
In realtà non considero lo scorpione un segno speciale, ne sono parecchio spaventata se devo essere onesta.
Per quanto riguarda la questione segno dominante, ne sono venuta a conoscenza grazie al sito astrodienst, in particolare con la lettura di Walter D. Pullen, ma probabilmente è uno di quei siti che fa della cattiva astrologia...
Grazie della risposta precedente